Laboratorio di cucina

« Nutrendo il corpo si apre spazio per nutrire la mente attraverso l’acquisizione di competenze pratiche ed emozionali »

Il laboratorio, proprio per la sua connotazione ludico-creativa, si configura come una delle prime tappe capaci di rimettere in gioco le capacità d’interazione sociale e delle proprie abilità manuali.

Attraverso la "funzione artistica e creativa", non solo è più facile comprendere i propri vissuti, ma anche entrare in contatto con gli altri. Cucinare e nutrirsi sono azioni alla base del mantenimento autonomo dell’individuo e tappe fondamentali dello sviluppo umano. Cucinando insieme in un ambiente protetto e positivo come il Centro Diurno permette ai partecipanti del laboratorio di esperire la propria capacità di mantenere un impegno, realizzare un prodotto, conservare e sviluppare abilità cognitive che potranno essere poi utilizzate nella quotidianità di ognuno.

 

La nostra esperienza


"Quali sono gli ingredienti di queste giornate?

Pensare, preparare e gustare insieme. Nutrire il corpo ma allo stesso la mente, assaporando la relazione e la collaborazione con l'altro. Questi sono stati gli ingredienti che ci hanno accompagnato durante gli otto incontri del laboratorio di cucina "Pane Quotidiano"

Il laboratorio si articola nelle seguenti fasi:

  • Predisposizione dell’ambiente, degli alimenti e degli attrezzi
  • Preparazione della pietanza in gruppo.
  • Assaggio e condivisione.
  • Pulizia e riordino.
  • Pensiero condiviso sulla ricetta per l’incontro successivo

I partecipanti sono seguiti da due operatori del Centro Diurno che coordineranno le diverse attività:

  • Alice Bucci
  • Elena Rosi

Il laboratorio è supervisionato da psicoterapeuti Arpa.